sabato 18 novembre 2017

BLACK FRIDAY 2017: le offerte più interessanti IN CONTINUO AGGIORNAMENTO


Ed eccoci qua. Il periodo decisivo per chiunque, come me, campa di commissioni Amazon: il Black Friday!
E quindi, come per la Amazon Gaming Week, ogni volta che potrò, aggiornerò questa pagina con le offerte più interessanti che trovo nei campi di mia competenza (Elettronica, specie videogame, e cinema).

Ovviamente, quelle da me inserite, sono soltanto le offerte che, per un motivo o per un altro, rientrano nei miei gusti e che quindi consiglierei con piacere (oltre a far parte unicamente di alcune categorie ben precise), per cui non è detto che se non troviate qualcosa in questa lista (che siano videogiochi da me ignorati, bundle, tv, pc, o anche tutte quelle categorie di prodotti da me non toccate, come i vestiti) non siano in offerta. Per cui, se dovessi comunque starvi simpatico e voleste aiutarmi, vi invito comunque a navigare su Amazon attraverso questo link.

mercoledì 15 novembre 2017

Aer: memories of Old - Recensione del nuovo titolo prodotto da Daedalic Entertainment


Non smetterò mai di ripeterlo, uno dei titolo più influenti dell'ultima decade videoludica è, senza alcun dubbio, Journey. La produzione That Game Company ha sicuramente dimostrato che produzioni diverse, "più esperienziali", d'atmosfera, potessero trovare il proprio spazio in un mercato che vada oltre una piccola nicchia.
Questo ha, perciò, portato molti team di sviluppo a credere in questo genere di prodotti, dove la creatività artistica abbia il sopravvento sul puro aspetto ludico e/o narrativo, mescolando i due elementi ed esaltando, così, le potenzialità di quello che è linguaggio proprio del medium. 
Molti sono, quindi, i prodotti che hanno seguito tale filosofia (fra tutti, il più ovvio è sicuramente Abzû, a cui ho dedicato un articolo qualche tempo fa) tra cui anche il nuovo lavoro di Forgotten Key, Aer: memories of Old, prodotto da Daedalic Entertainment (e protagonista del mio ultimo "most wanted").

giovedì 9 novembre 2017

The Inner World - The last Wind Monk: La mia recensione


Ed eccoci tornati, dopo diverso tempo, sulle recensioni. Anche oggi mi muovo su un terreno poco agevole per me, quello delle avventure grafiche punta e clicca. Eh sì, dopo i puzzle game in prima persona (giusto per semplificare la definizione di Obduction) ho deciso di tentare la sorte con un genere con il quale, paradossalmente, ho sì poca affinità ma che, al contempo, ha fatto sbocciare il mio amore per il mondo delle produzioni indipendenti (a testimonianza di ciò c'è il mio video dedicato a Machinarium).
Questa volta, la mia lente d'ingrandimento si focalizzerà su The Inner World - The last Wind Monk, sequel di The Inner World, titolo sviluppato dal team tedesco Studio Fizbin (fatevi un giro anche sul loro sito, visto che è alquanto figo).
La versione da me testata è quella per Playstation 4 (importante sottolinearlo, specie in rapporto alle meccaniche di gioco).

lunedì 6 novembre 2017

Horizon: Zero Dawn - Cosa non va nella scommessa di Guerrilla?


Avevo questo articolo in stallo da una vagonata di mesi. Ho deciso quindi di approfittare dell'uscita di "The Frozen Wilds" per proporvelo.
Questo pezzo nasce da un concetto ben preciso: io ho adorato Horizon: Zero Dawn. Il coraggio di Guerrilla Games, rintracciabile nella volontà di uscire dal proprio selciato, creando una nuova ip appartenente ad un genere totalmente estraneo al team di sviluppo (la software house, dopotutto, viene da una decennale esperienza nel campo degli sparatutto con Killzone), è per lo meno encomiabile.
Eppure questa "inesperienza" si sente in tante cose, dalle più piccole alle più grandi. Credo perciò che il modo più giusto per omaggiare questa produzione, e le figure dietro di essa, sia proprio quella di esporre quelli che sono a mio avviso gli errori e le mancanze della stessa (si tende troppo a parlare per estremi ultimamente, a riportare tutto al binomio capolavoro/schifezza e sinonimi, ragionando per bianchi e neri, ignorando un'enorme scala di grigi) così da poterne trarre beneficio e poter evitare "inciampi" nel lungo e avventuroso percorso che ancora attende Aloy, tutt'altro che prossima al traguardo.

Vi avviso che all'interno dell'articolo saranno presenti spoiler, sia testuali che visivi.

venerdì 3 novembre 2017

Reinhardt e Balderich protagonisti del nuovo corto di Overwatch


Overwatch si presenta in grande spolvero al Blizzcon di quest'anno con tre annunci di peso. Abbiamo infatti il reveal di una nuova fighissima mappa, "Blizzard World", forse una di quelle più artisticamente ispirate tra quelle proposte sino ad ora, un nuovo eroe, definito dallo stesso Kaplan "OPAF", Moira e, infine, la cosa che è riuscita a rubare la scena, addirittura, alla presentazione del nuovo eroe (che vi ricordo, ogni volta, è atteso come la nuova venuta di Cristo), vale a dire il nuovo corto.
E dal titolo avete già capito chi sono i protagonisti.

martedì 31 ottobre 2017

Due parole sulla conference di Sony alla Paris Games Week


Dopo diverso tempo torno finalmente a scrivere due parole sulla conference di una qualche fiera videoludica di un certo peso. A immolarsi sull'altare della mia analisi scanzonata è l'evento organizzato da Sony in occasione della Paris Games Week 2017. Fra sorprese, conferme e note stonate andiamo a scoprire che cosa mi ha lasciato questa diretta.

mercoledì 18 ottobre 2017

Obduction: la mia review più difficile sino ad ora


Recensire (o meglio darvi una mia opinione) Obduction non è semplice per me. Per tutta la durata dell'esperienza il nostro è stato un rapporto di odio/amore, e durante la lettura scoprirete perché.
Buona lettura.

martedì 10 ottobre 2017

EA sarà pure ladra, ma voi siete proprio stronzi


Sulla pagina facebook di un noto sito d'informazione videoludica nostrana (per poi vederlo espandersi a macchia d'olio un po' ovunque nella mia bacheca Facebook) - che seguo soltanto per farmi due risate tra titoli clickbait e commenti di un'ignoranza estrema - è apparsa questa notizia: "Nuovo caso microtransazioni: Star Wars Battlefront II a rischio pay-to-win".
Apriti cielo! L'utenza ha dato libero sfogo ha suo degrado intellettuale: "A rischio? Lo è!" "Boicottiamolo!" "Ladri!" "Lo lascio sullo scaffale!" e così via.
Al che mi son sorte alcune domande. Questa gente ha effettivamente sperimentato il sistema di loot del gioco? Conoscono le meccaniche legate alle carte stellari? Sanno cosa significhi, per lo meno, pay to win e quando questo termine ha senso di essere usato per definire un prodotto?
Dopo ben 12 secondi di riflessioni ho avuto la risposta: No.

Ma siccome sono buono, un po' per cercare di educare questa massa di ignoranti che troppo spesso danno fiato alla bocca (o pigiano a caso sulla tastiera) ed un po' per sfogarmi, ho deciso di scrivere due righe sul sistema di loot del nuovo nato in casa DICE.

giovedì 5 ottobre 2017

Star Wars Battllefront II: Le mie impressioni dalla beta


Se si parla di Star Wars io divento una sorta di fantoccio in balia degli eventi. Un paio di Pew Pew, due droidi che saltano in aria, un X-wing in volo e hanno già i miei soldi.
Attendevo Star Wars Battlefront II sin da prima del suo annuncio ufficiale (se ricordate, lo avevo persino inserito nella wishlist di inizio anno nonostante non ci fosse stata nessuna conferma concreta a riguardo), ma mi ero ripromesso di non effettuare il pre-ordine, sia per una questione logistica sia economica. Poi c'è stata la Amazon Gaming Week, ho visto quel "Prenota a 50€" e non ho resistito, passando da "Ma che vuoi che siano due giorni in più di beta alla fine?" a "fottetevi tutti plebei io ci sto giocando da prima di voi", e quindi eccomi qua, a dirvi cosa troverete ad attendervi tra poco meno di mezza giornata (e quali potrebbero essere le prospettive in ottica release tra poco più di un mese).

giovedì 28 settembre 2017

Ho provato la beta di Battle Chasers: Nightwar


Battle Chasers: Nightwar è stato il primo progetto che io abbia mai finanziato tramite Kickstarter (a cui hanno fatto seguito poi altri titoli di peso, come, ad esempio, Little Devil Inside) e non credo che potesse essere altrimenti visto il mio grande amore per Joe Madureira come disegnatore, a cui feci cenno nel mio video dedicato a Naughty Dog a suo tempo, e che nacque con il rilascio del primo Darksiders (fu un vero e proprio colpo di fulmine).
Ora, finalmente, dopo una lunga attesa (il gioco per due anni di fila è finito nelle mie Wishlist), il titolo è pronto per fare il suo esordio negli store digitali (e in copia fisica) di Playstation 4, Xbox One, PC e, qualche tempo dopo, Switch ma, per ingannare l'attesa, Airship Syndicate ha rilasciato una versione beta accessibile a noi finanziatori del progetto.
Questo è il resoconto della mia prova (versione PC, ma giocherò la versione completa su console Sony).

Due parole sul nuovo trailer di Red Dead Redemption 2


Dopo una lunga attesa, dopo la delusione del rinvio (il gioco era atteso per l'autunno di quest'anno), dopo gli screenshot come contentino, finalmente Red Dead Redemption 2 torna a farsi vedere, anche se non nel modo corposo in cui speravamo, con un nuovo evento organizzato da Rockstar Games.
Andiamo con ordine.
Per prima abbiamo finalmente qualche coordinata. Un nuovo protagonista che risponde al nome di Arthur Morgan. Cambia, anche in parte il setting. Ci allontaniamo dal confine texano con il Messico in favore di una regione più interna, a metà strada tra la classica frontiera e i paesaggi paludosi della Louisiana. Da quel che si intravede, inoltre, si potrebbe pensare ad un ritorno delle rapine già introdotte in Grand Theft Auto V (le speculazioni parlano di un prequel in cui Dutch forma la sua banda e quel "We need one more gun" potrebbe riferirsi proprio al reclutamento del car John Marston). Ed infine abbiamo ufficialmente una finestra d'uscita, fissata per la primavera 2018. Nessuna data certa purtroppo.

Insomma, ad essere sinceri, per quelle che erano le aspettative più concrete, una data certa ed una dimostrazione del gioco, è comprensibile una discreta delusione dopo la lunga attesa, ma, d'altra parte, non si può che restare estasiati da quello che è in vero protagonista della serie: il mondo di gioco.
Rockstar, con la serie di Red Dead, risplende, ancor di più di quanto sia possibile con la sua serie regina, GTA. Red Dead Redemption sprigiona un'autorialità aliena al titolo "criminale" grazie un mondo vivo anche nei suoi silenzi, nella sua familiare esoticità, riuscendo a ricreare quell'universo che hanno reso grandi le opere crepuscolari del western americano dell'ultimo Ford e degli spaghetti Western.
In questo secondo capitolo, sembra che ci avvicineremo più ai primi che ai secondi, ma da quel poco che abbiamo potuto apprezzare, va bene così.

Detto questo, nonostante tutto, si sente la mancanza di un annuncio di peso. Quindi aspettiamo speranzosi novità nel più breve tempo possibile.

E ora, vi lascio al trailer vero e proprio.




Ah, nel dubbio, sappiate che su Amazon sono aperti i pre-ordini del gioco.


mercoledì 27 settembre 2017

Le offerte della Amazon Gaming Week


Amazon ha dato il via alla "Amazon Gaming Week", una settimana (da oggi sino al 3 ottobre) di sconti interamente dedicata al nostro caro mondo dei videogiochi. Solitamente io non faccio post di questo tipo nel blog, ma per una volta, vista la mole di prodotti (spalmati nell'arco di un'intera settimana) ho deciso di provare con questa soluzione (potrebbe essere anche una sorta di prova generale in vista della settimana del Black Friday).
Voglio sin da subito essere sincero con voi: 
1) Ovviamente non includerò tutti i prodotti della promozione in questo post (son troppi e troppo diversi tra loro), inserirò soltanto quelli più interessanti in base al mio gusto personale. Ma, per ogni evenienza, vi lascio QUI la home page dell'iniziativa così potrete cercare anche per i cavoli vostri.
2) Sì, prendo una percentuale sui prodotti acquistati (3,5% sull'elettronica, se non ricordo male) ma questo mio incasso non va, in alcun modo, ad inficiare sulla vostra spesa (i guadagni me li rigira direttamente Amazon). In sostanza a voi, nel caso non cambierebbe nulla, e fareste un piccolo favore a me.
3) Queste offerte sono estremamente limitate (alcune si aggirano sulle 12 ore, o anche meno), purtroppo, per esigenze di tempo, non potrò controllare per filo e per segno la scadenza di ognuna di esse e di conseguenza le distinguerò soltanto in base al giorno (ogni tanto, se ci tenete, fate una capatina qui per vedere se c'è qualcosa di nuovo).
4) Arrotondo i prezzi per eccesso, semplicemente per comodità. Es. 300€ = 299,90
Ed ora, procediamo.

venerdì 22 settembre 2017

Italians do it better: gli indie del Modena Nerd


Anche quest'anno, in occasione della seconda edizione della fiera, sono tornato a fare una visitina al Modena Nerd. Si potrebbe parlare tanto dell'evento in sé, sia in positivo che in negativo, dato che ai palesi passi in avanti ne corrispondono diversi fatti nella direzione opposta. In questa sede, però, mi concentrerò su quella che è la caratteristica più interessante della kermesse, in relazione a quello che è il focus di questo blog: i videogiochi.
Come nel 2016, Modena Nerd è stata un occasione ghiotta per diversi team di sviluppo nostrani per presentare, o ri-presentare in alcuni casi, le proprie produzioni, permettendo, sopratutto, ai visitatori di poter provare con mano quanto di buono avessero da offrire. Ovviamente non mi son voluto lasciare sfuggire quest'opportunità riuscendo a testare una discreta qualità di titoli. 
Purtroppo, vuoi il tempo limitato, vuoi comunque le postazioni costantemente piene di gente (anche se, mi spiace dirlo, spesso più interessate al fatto di poter giocare gratuitamente a qualche videogioco piuttosto che alla qualità della produzione in sé, ma questi son dettagli), sono 7 i fortunati che, in ordine puramente alfabetico, sono finiti in questo articolo, a fronte della ventina, se non erro, disponibili, ma tutti meritevoli di stare qui.

Ed ora, senza ulteriori indugi, non mi resta che augurarvi buona lettura.

sabato 16 settembre 2017

[UPDATE] Facciamo diventare Scorn grandioso


È da molto tempo che non scrivo un pezzo finalizzato a supportare la campagna Kickstarter di un qualche progetto e quindi questa potrebbe essere l'occasione per riprendere in mano questo tipo di pezzi.
Questa volta, però, sarà qualcosa di un po' "diverso". La campagna Kickstarter di Scorn, titolo di cui vi parlai ad inizio anno, non decreterà la vita o la morte della produzione, già in stato più che avanzato, bensì quanto lontano possano realmente arrivare le ambizioni delle venti anime che compongono Ebb Software.

martedì 12 settembre 2017

That Game Company è tornata! Ecco a voi Sky!


Non so quanti di voi lo ricorderanno ma, a Gennaio, decisi di chiudere la mia wishlist per il 2017 con un progetto che non aveva ancora neanche un nome. La motivazione era semplice: volevo ricordare a tutti che That Game Company stava per tornare.
Alla fine eccoci qua, ed ora quel gioco senza titolo ne ha finalmente uno.

lunedì 11 settembre 2017

Finalmente Little Devil Inside è tornato!


Ragazzi! Finalmente!

Finalmente dopo mesi di attesa, di ansia, di paura che fosse tutto finito nel nulla (immaginando i ragazzi di Neostream scappati col malloppo) finalmente Little Devil Inside torna a farsi vedere.

giovedì 24 agosto 2017

Finalmente il nuovo corto di Overwatch


Finalmente, dopo tanto tempo, si può tornare finalmente a parlare dei corti di Overwatch. O meglio, negli ultimi mesi ci sono state alcune piccole perle di non poco pregio (Doomfist e Junkertown in particolare) che hanno cercato di battere nuove strade stilistiche proponendo qualcosa che si discostasse dai canoni a cui Blizzard ci aveva abituato, ma ora, con "Rise and Shine" (In Marcia da noialtri) tornano in auge quel tipo di produzioni che più di tutti hanno ci hanno affascinato sin da prima del rilascio del gioco, e di cui sentivamo la mancanza dall'ultimo Blizzcon.
Per cui, mi sembra doveroso buttare giù due righe a tal proposito.

lunedì 21 agosto 2017

Children of Zodiarc: una piacevole sorpresa


Non pensavo di trovarmi a così breve distanza dal precedente articolo a scrivere una seconda recensione e, guarda caso, sempre sfornato da quella fucina di piccoli sviluppatori indipendenti raccolti sotto l'ala protettiva di Square Enix grazie all'iniziativa "Square Enix Collective".

La sorpresa è stata doppia proprio per l'inaspettata concessione del codice review (magari potrebbero aver apprezzato il mio lavoro su Black: The Fall) e sopratutto perché un titolo sul quale non avrei scommesso mezzo centesimo, Children of Zodiarc, protagonista di questa recensione, è stato capace di sorprendermi sotto diversi aspetti.

Prima di addentrarci nel cuore di questa "recensione" (che, come la scorsa, sarà più una raccolta di impressioni e, eventualmente, "consigli" per l'acquisto o meno) voglio mettere le mani avanti. Gli strategici a turni non sono mai stati il mio forte, è un genere che o purtroppo bistrattato per moltissimi anni e che ho iniziato ad apprezzare soltanto grazie ad X-Com: Enemy Unknown, quindi spero possiate chiudere un occhio sulla superficialità dell'analisi di un genere che mi è poco avvezzo - e lo è ancor meno l'ibrido tra turni e giochi di carte/dadi.

Fatta questa premessa, possiamo cominciare.

giovedì 20 luglio 2017

Black the Fall: La prima recensione del Blog


Eccoci qua. Dopo un lungo periodo di assenza dovuto alla mia tesi di laurea, finalmente posso mettere di nuovo mano al blog. E voglio farlo nel modo giusto, presentandovi la prima recensione "ufficiale" che potrete leggere in queste "pagine virtuali"incentrata su di un titolo che è stato in grado di colpirmi per diversi aspetti,vale a dire Black the Fall, sviluppato dal piccolo team indipendente Sand Sailor Studio.

Mi auguro di non aver perso la mano con questo tipo di testi, vista sopratutto la pausa di diversi mesi, tentando, al contempo, di distaccarmi da quella che è la struttura standard di una recensione videoludica e ricercando qualcosa di più personale e che possa suscitare in voi lettori un certo interesse.

Ma mi sto dilungando troppo, non resta che augurarvi buona lettura.

martedì 2 maggio 2017

Annunciato Darksiders III: stappiamo lo champagne


Ho voluto aspettare il reveal ufficiale del teaser da parte di IGN per scrivere queste due righe perché per quanto ci sperassi non volevo correre il rischio di restare deluso.
Ma alla fine eccoci qua.

mercoledì 26 aprile 2017

Due parole sul reveal di Call of Duty: WWII


Oggi è stata la giornata fatidica del reveal ufficiale di Call of Duty: WWII, il nuovo capitolo della saga FPS probabilmente più influente dell'ultimo decennio e quindi ho pensato fosse giusto parlarne, dal mio punto di vista, proprio per tutto quello che questo titolo potrebbe rappresentare, basandomi sul trailer da poco pubblicato (e che vi lascio in calce al post) e sulle informazione rilasciate sino ad ora da Activision e SladgeHammer (quindi non stupitevi se tralascerò molti dettagli per concentrarmi sugli aspetti che mi premono maggiormente).

venerdì 14 aprile 2017

Primo teaser di Star Wars Episodio VIII: The Last Jedi


Lo abbiamo aspettato tanto ed alla fine eccoci qua. 
Nel corso del panel odierno dedicato al film, in occasione dello Star Wars Celebration, è stato mostrato, come promesso, il primo teaser ufficiale di Star Wars Episodio VIII: The Last Jedi.
E che cosa ci dice d'interessante questo trailer?

mercoledì 22 febbraio 2017

Preview Northgard: Shiro Games esplora il mondo dei vichinghi


Voglio provare a proporvi qualcosa di diverso per il blog e che spero possa riuscire ad espandere in futuro. Ho deciso di provare a realizzare qualche anteprima e, possibilmente, qualche review di titoli, del mercato indipendente almeno per il momento, che hanno in qualche modo attirato la mia attenzione. Non penso se sia corretto parlare di recensioni (con le quali ho accumulato una discreta esperienza grazie al mio passato in I Love Videogames), le vedo più come delle opinioni del sottoscritto proposte in maniera non troppo vergognosamente caciarona ma senza quella formalità che le recensioni vere e proprie, giustamente, richiedono.

giovedì 9 febbraio 2017

Rivelati i principali Jeager di Pacific Rim: Uprising


Il sito License Global ha pubblicato quella che dovrebbe essere la prima immagine ufficiale di quelli che presumibilmente saranno gli Jaeger principali di Pacific Rim 2, o meglio, Pacific Rim: Uprising.
A quanto pare non solo il cast si è rinnovato in maniera esponenziale ma sembra esserci stato un drastico cambio di rotta anche nel design dei robottini maciulla Kaiju.
Sinceramente? Prendendo per buono quanto rivelato dalla testa ho sensazioni contrastanti riguardo i nuovi robot.

giovedì 26 gennaio 2017

venerdì 13 gennaio 2017

Un pensiero sulla presentazione di Nintendo Switch



La notte scorsa si è tenuta l'attesissima conferenza dedicata alla presentazione ufficiale di Switch, la nuova console Nintendo pronta ad approdare sul mercato a partire dal 3 Marzo. 

Immagino che tutti gli interessati all'evento abbiano in qualche modo seguito la conferenza o ne abbiano recuperato almeno le parti salienti, per cui eviterò per quanto possibile il recap della stessa per concentrarmi su quello che è il mio pensiero riguardo a quanto mostrato.

lunedì 9 gennaio 2017

Abzû e l'arte di scimmiottare la bellezza



Senza alcun dubbio Abzû è uno dei titoli che ho maggiormente  prima atteso e poi apprezzato del 2016. L'impatto visivo, l'art direction di prim'ordine, l'eleganza della vita sottomarina in tutta la sua esplosione di colori e movimenti rapidi e delicati, le musiche che accompagnano ogni momento dell'avventura mi hanno stregato. Eppure c'è qualcosa che per tutto il tempo non mi ternava, che mi stonava e che mi ha lasciato in qualche modo non pienamente soddisfatto.
Dopo alcune riflessioni l'ho capito.
Semplicemente Abzû non è Journey.

domenica 8 gennaio 2017

Kojima mette un set lego a tema Horizon: Zero Dawn vicino a Godzilla


È da tanto tempo che non faccio questi post "leggeri" (come se avessi mai scritto qualcosa di veramente valido) ma dato che è domenica e sopratutto, visto che si tratta di due cose che adoro (o meglio una che adoro e l'altra che aspetto tantissimo) e quindi, eccoci qua.

venerdì 6 gennaio 2017

Most Wanted videoludici per il 2017


Un altro anno è passato ed è giunto il tempo di guardare a quello che ci attende nel corso di questo 2017. Il 2016 è stato ricchissimo di titoli fantastici di ogni tipo e budget. Purtroppo però non sono mancati anche i rinvii più o meno lunghi, non c'è da stupirsi quindi che nel listone troverete anche alcuni "vecchi amici" già apparsi nell'articolo di 12 mesi fa. In questi casi mi limiterò a parlare delle nuove informazioni ricavate da quel momento in avanti.
Inoltre, nonostante abbia cercato di scremare il più possibile il post da tutti quei progetti che difficilmente approderanno negli scaffali entro la fine di Dicembre, per un motivo o per un'altro, alcuni sicuramente ci saranno. 
C'è comunque una sezione a piè di pagina dedicata a tutti quei titoli che non ho voluto inserire in lista, vuoi per alcuni dubbi, vuoi un interesse soltanto relativo o per la sopracitata scarsa probabilità d'uscita durante il 2017.

Mi sono già dilungato troppo ed è tempo quindi di lasciarvi alla scoperta del listone (molto radical chic questa volta).
Buona lettura.